Catania di notte

Catania di notte

© Salvo Olimpo

La Playa di Catania

La Playa di Catania

© Salvo Olimpo

Uno scorcio del biviere di Lentini

Uno scorcio del biviere di Lentini

© Salvo Olimpo

Etna: piano Vetore

Etna: piano Vetore

© Salvo Olimpo

Le gole dell

Le gole dell'Alcantara

© Salvo Olimpo

Catania vista dall’obiettivo di Salvo Olimpo

Stories

La bellezza sta negli occhi di chi guarda, direbbero i più. E di chi fotografa, aggiungeremo noi. Per questo, tra i nostri fotografi locals preferiti c’è Salvo Olimpo.

Un professionista e un appassionato di Sicilia. In grado di cogliere sempre un dettaglio, un aspetto particolarmente suggestivo della nostra terra. I suoi scatti sono vere e proprie narrazioni per immagini e raccontano la nostra amata città di Catania, naturalmente. Dalla cima del nostro vulcano Etna ai dintorni che guardano al mare e lambiscono i luoghi più ammirati e fotografati.

Lo abbiamo intervistato e gli abbiamo chiesto una sua personale visione.


Raccontaci di te, chi sei e come è nata la tua passione per la fotografia?

Mi chiamo Salvo, sono fotografo per passione da tanti anni. Catania è la mia città, e spesso la mia musa. L’amore per la fotografia nasce da giovanissimo, quando i miei genitori mi regalarono la mia prima “macchina fotografica” (una Yashica fx-3 con il rullino per intenderci). Da allora la fotocamera è diventata la mia compagna di viaggio, dal nord Africa all’Europa e poi intorno al Mediterraneo con zaino in spalla e treppiedi a tracolla. Ma amo soprattutto girare per i borghi Siciliani in cerca di un momento da raccontare, la storia di un luogo, un vicolo da scoprire o un monumento da immortalare.

Il soggetto che preferisci fotografare e perchè?

Negli anni, attraverso lo studio di varie tecniche fotografiche, ho sviluppato una passione particolare per la fotografia di paesaggio urbano diurno e notturno (“cityscape” per dirla con un termine social) e la Sicilia, in particolare Catania e i suoi dintorni, sono un incredibile serbatoio dai quali attingere per realizzare i miei scatti. Adoro anche sviluppare progetti personali nei quali creo dei ritratti ambientati nei nostri splendidi paesaggi urbani e naturali, come ad esempio il “progetto ballerina” di cui vado particolarmente fiero, ed il progetto time sliced (la città di Catania ritratta in “strisce di tempo”).

Un luogo di Catania e dintorni che ogni cittadino e turista dovrebbe scoprire e fotografare e perché?

Non ho un solo “luogo del cuore” da consigliare a turisti e concittadini che visitano Catania. Naturalmente chi visita la città per la prima volta non può che seguire gli itinerari classici di Catania: da piazza Duomo a Via Etnea, da via Crociferi alla Catania Greco-Romana. Però consiglio a chi gira la città di non soffermarsi alla sola visita del palazzo o del monumento più famoso, ma se possibile deviare per scoprire quelli che io definisco i nostri “tesori nascosti”: dentro i cortili di via Vittorio Emanuele e via Garibaldi, la Catania Liberty, i vicoli intorno via Etnea o l’interno delle chiese meno “famose”. Mi sento anche di consigliare un tour della “città dall’alto”: dalla cupola della Badia Sant’Agata al camminamento di gronda di San Nicolò l’Arena, dal museo Diocesano e, perché no, se si è fortunati si può riuscire a vedere nitidamente Catania dall’Etna. E questi luoghi al tramonto offrono uno spettacolo incredibile.

Un luogo che non hai ancora fotografato e perché ti piacerebbe scattare?

Premetto che ogni volta che visito e fotografo un luogo della città ne scopro immediatamente diversi altri da fotografare intorno.

Per esempio pochi giorni fa ho lavorato per dei ritratti ambientati all’orto botanico, dopo ho approfittato per fare un giro in via Etnea Alta, ed ho scoperto diversi “tesori nascosti” intorno piazza Cavour.

In questo periodo ho due idee che vorrei realizzare: mi piacerebbe scattare una foto di piazza Mazzini dall’alto in notturna e scattare qualche panorama della città dalla cima del “grattacielo” delle Generali.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Prossimi progetti già pianificati sono: “Firenze di notte” ed in Estate: il Portogallo. Poi ho altri progetti in mente che sono ancora top secret, di sicuro Catania sarà ancora protagonista.