Forza d’Agrò

Cultura, Luoghi Tipici

Vota ora

- 98030 Forza d'Agrò

    ORIGINE E STORIA. Il suo nome, contrazione di Antico Casale d’Agrilla, evoca la “fortezza”. Effettivamente, questa cittadina arroccata a 420 metri sul livello del mare, ai tempi del conte Ruggero era sviluppata tutt’intorno a un castello. Fortificazione che fu costruita intorno all’VII secolo a seguito delle frequenti incursioni arabe: nel 1091, infatti, il conte eresse la costruzione per dare una protezione al popolo, vessato dalle invasioni.

    PERCORSO STORICO MONUMENTALE. Tra i luoghi da visitare, non perderti certamente la facciata barocca della Chiesa Madre. Il Duomo della SS.Annunziata, che risale al 1400, fu distrutto dal terremoto del 1648 e poi ricostruito totalmente nel 1700. All’interno della Chiesa, ammira l’immagine del Crocifisso (condotta in processione il 14 settembre per le vie del paese), ma anche la statua di Santa Caterina d’Alessandria, e i dipinti del SS. Sacramento, San Giuseppe e la sacra Famiglia, Santa Lucia.
    Altra chiesa da visitare, è certamente quella della SS.Trinità: risalente al ‘400, è suggestivo l’affaccio sul piazzale, cui si giunge dopo aver superato l’Arco durazzesco. Infine, fai certamente un salto alla chiesa di San Francesco e al Convento Agostiniano. Per il resto, goditi la meraviglia del panorama e della natura lussureggiante.

    TRADIZIONI E GASTRONOMIA. E se ami le feste popolari, non perderti la festa della Trinità (ispirata al quadro che raffigura la visita di tre angeli ad Abramo e celebrata ad anni alterni a Forza d’Agrò, la prima domenica di agosto, e a Gallodoro, il 15 Agosto), in cui le confraternite s’incontrano e si spartiscono pane a forma di ciambelle chiamate “cuddure” o “pani di San Nicola”, che simboleggiano il senso della fratellanza.